Nuovo iPad: impressioni personali

marzo 30, 2012 No Comments »




L’iPad di Terza generazione è finalmente disponibile anche in Italia, si trovano recensioni complete ovunque nel web, per cui questo articolo conterrà impressioni personali riguardo un uso a 360 gradi del nuovo iDevice.

Il modello in questione è in versione solo wifi, bianco. La scatola si presenta molto simile a quella di iPad 2, e ovviamente notiamo la mancanza di un bel paio di cuffie accanto al caricabatterie. Accendendo il dispositivo ci accorgiamo subito della definizione dello schermo retina, ma queste sono solo delle schermate per il processo di attivazione. Questo avviene tramite wi-fi oppure collegando il dispositivo e si compone di varie fasi per l’impostazione dell’account Apple, eventuali backup o ripristini e ovviamente del servizio iCloud. Appena abbiamo finito tutto il processo di attivazione possiamo accedere alla home con le classiche icone, dock e sfondo ed è solo a questo punto che possiamo vedere la vera natura dello schermo retina: un piacere per gli occhi! La risoluzione è davvero strabiliante quanto il contrasto locale e i colori. Ho subito impostato come sfondo una mia foto paesaggistica opportunamente ridimensionata alla risoluzione nativa dell’ipad tramite Photoshop sul pc di casa, con un’ulteriore ripassatina di maschera di contrasto: Una soddisfazione incredibile.

Passiamo alle App: nella sezione “acquistate” dell’Appstore troviamo tutti i precedenti acquisti fatti con l’account Apple, in un click si possono selezionare e riscaricare sul nuovo iPad. Fin’ora ho provato un sacco di App di tutti i generi e posso garantirvi che l’esperienza è soddisfacente anche con le app iPhone a patto che queste siano almeno in risoluzione per iPhone 4 o 4s. Infatti una volta aperte su iPad possono essere riscalate al doppio della risoluzione tramite l’apposito pulsantino, senza perdere molto in qualità. Discorso diverso per le app non aggiornate e rimaste al 2G, 3G e 3Gs: riscalate al doppio (in realtà quindi ben 4 volte) appaiono molto scalettate, ma comunque pienamente funzionanti!

Passando ad applicazioni specifiche per iPad, e ancor meglio per iPad di terza generazione(ma sono ancora pochissime) si tira fuori tutto il potenziale del tablet in termini di grafica e utilizzo. I giochi in 3D che ho provato (Gta 3, Dead Space, Real Racing 2, Fruit Ninjia, Gta Chinatown Wars) sono semplicemente strabilianti. Fluidissimi e con una giocabilitá ottima. I giochi 2D tipo rompicapo, gestionali, puzzle, tower defense ecc sono altrettanto belli da giocare su IPad. Altri tipi di app, allo stesso modo rendono molto bene sul tablet, sfruttando le gesture multitouch, l’accelerometro, il giroscopio e la bussola. Nelle app dove serve potenza di calcolo, per esempio grafica 3D o video editing l’ipad non va mai in crisi, restando ovviamente molto distante da pc portatili e fissi, ma comunque accettabile se pensiamo alla grandezza del dispositivo e al poco calore emesso.

Passiamo dal gaming e svago all’uso più “intelligente e serio”: iBooks e il retina fanno dell’ipad un perfetto compagno di studi per l’università: le slide o gli ebook sono comodissimi da gestire e consultare, in campo scientifico app come wolfram alpha sono una manna dal cielo. Sull’appstore sono presenti decine di app anche per aiutare lo studente di materie umanistiche come dizionari, codici di diritto ecc..

Le foto? Finalmente iPad è equipaggiato con una fotocamera di tutto rispetto: attenzione non sto dicendo che si può fare a meno della reflex o della compatta, ma come complemento a un tablet che fa tantissime altre cose, la fotocamera da 5 mp e il decente comparto ottico sono davvero azzeccati e utili. Le foto sfornate dal sensore già visto su iPhone 4 sono ottime se scattate in condizioni di luce favorevoli, soddisfacenti come dettaglio e cromie, un po’ meno riguardo al rumore appena cala la luce. Assente il flash, il controllo del fuoco e dell’espozione sono una feature graditissima e permettono qualche virtuosismo..I video allo stesso modo sono decenti.  L’ergonomia invece è pessima: scattare con iPad è un’agonia per mani e polsi.
Scattata la foto o girato il video viene il bello: le app per l’editing e lo sharing presenti su AppStore offrono infinite possibilità per dare sfogo alla nostra creatività.

iOS 5.1, con cui è equipaggiato di fabbrica il nuovo iPad, è molto fluido e oramai arrivato a livelli eccelsi per quanto riguarda semplicità d’uso, compatibilità con il web e formati di file.
La vera chicca sono la gestione multi tasking e le gesture per chiudere le app, riaprirle, passare da una a quell’altra. Su iPad si usano tutte e cinque le dita di una mano per fare ciò. Una volta imparate queste gesture, direte addio al pulsante home. In effetti penso proprio che dalla prossima generazione di iPad e forse iPhone spariranno del tutto i pulsanti fisici che ormai sono davvero obsoleti e completamente rimpiazzati dal touch screen.

iPad va benone anche in campo social: la piena integrazione con twitter, o le app da scaricare per Facebook, google+ e tutti gli altri, uniti alla fotocamera, l’ampio schermo e la connettività  ne fanno un ottimo sostituto di portatili e pc fissi. Questo discorso credo valga anche per la navigazione web in generale: i contenuti sono visualizzati senza problemi da safari e anche lo streaming video/audio sono gestiti senza intoppi da QuickTime.

In conclusione il nuovo iPad fa bene un sacco di cose, ma per applicazioni più specifiche un pc è ancora insostituibile. Le differenze con il 2 ci sono ma non si può parlare di vera e propria rivoluzione. Tuttavia vedendo i soli  80 euro di differenza tra le versioni base dei due tablet il mio consiglio è quello di prendere il nuovo modello senza pensarci due volte.

Ti potrebbe interessare anche