Ottimizzare WordPress per i motori di ricerca

aprile 16, 2010 5 Comments »




L’ottimizzazione dei motori di ricerca, è sicuramente uno degli argomenti più in voga in questi ultimi anni. WordPress, nonostante sia uno dei migliori CMS disponibili, di default non offre nessuna ottimizzazione per i motori di ricerca; ciò non permette una perfetta indicizzazione degli articoli e soprattutto un buon posizionamento nella Serp.

In questa guida andremo a raccogliere alcuni dei principali trucchi per rendere WordPress il miglior amico dei motori di ricerca.

1. Ottimizzare i titoli

Prima di addentrarci nelle varie tecniche SEO è bene dare uno sguardo ai titoli del nostro blog. Sicuramente il titolo si presenterà come nell’esempio seguente:

Centergeek.it – Stereomood: Emozioni In Musica   NO

Stereomood: Emozioni In Musica – Centergeek.it   SI

Wordpress tende infatti ad anteporre al titolo del post che abbiamo creato, il nome del sito web. Ovviamente questo non fa altro che penalizzare il blog nella Serp. Per ovviare a questo problema è necessario installare il plug-in All In One SEO che vi permetterà di modificare il tag title del vostro blog. Vi consigliamo di prendere in considerazione la configurazione dell’immagine in basso.

2. Utilizzare buone Meta Description

Quando si effettuano ricerche su Google o su qualunque altro search engine, ci viene restituito come risultato di ricerca non solo il titolo ma anche un breve riassunto della notizia che andremo a leggere; è bene quindi ottimizzare il tag meta description in modo tale da invogliare l’utente a cliccare sul vostro sito.

Anche per questa fase andremo ad utilizzare l’ottimo programma All In One SEO e spuntiamo come da immagine, l’opzione per creare automaticamente il tag meta description.

3. Rendi le tue URL Search Engine Friendly

I vari motori di ricerca mal digeriscono URL con caratteri accentati o con variabili di vario tipo. E’ consigliabile quindi ottimizzare le URL del nostro sito e renderle “parlanti”. Come da esempio, da una situazione iniziale di questo tipo

http://centergee.it/?p=423

è consigliabile rendere le URL ottimizzate

http://www.centergeek.it/stereomood-emozioni-in-musica/

Per ottenere questo effetto è necessario utilizzare la funzione Permalinks presente nel pannello amministrativo WordPress. In particolare, come è possibile vedere dall’immagine, è consigliabile inserire la stringa modificata con il seguente parametro:

%postname%

4. Utilizza le Breadcrumb

Le Breadcrumb (letteralmente briciole di pane) sono una tecnica di navigazione utilizzata nell’interfaccia utente. Permettono di navigare tra i vari menu del blog senza dover andare alla ricerca della categoria che ci interessa. Anche in questo, gioca un ruolo fondamentale nel SEO; in particolare permette di aggiungere alcune parole chiavi correlate con il post e ovviamente molto utili per il posizionamento sui motori di ricerca.

Per integrare una Breadcrumb sul vostro blog potete utilizzare l’ottimo plug-in Breadcrumbs

5. Genera una Sitemap XML per i motori di ricerca

Come faccio a segnalare ai motori di ricerca la disponibilità di un nuovo articolo sul mio blog? Molto semplice, basta crearsi una sitemap XML. Google infatti, tramite il pannello Google Webmaster Tools, permette di inviare una sitemap in formato XML per restare sempre aggiornato sulle ultime novità del blog.

Per creare una Sitemap XML è consigliabile scaricare ed installare il plug-in XML Sitemaps. Questa estensione genera automaticamente una Sitemap per i motori di ricerca Google, Bing, Yahoo e Ask.com.

6. Inserisci una descrizione alle tue immagini

Un ruolo molto importante è riservato anche alle immagini. E’ fondamentale, durante il caricamento di un’immagine su WordPress, compilare i campi alttitle con attributi inerenti l’immagine caricata. Ciò permetterà di ricevere traffico da Google Images e da altri servizi di indicizzazione di immagini.

E’ consigliabile quindi, prima di caricare un’immagine, scegliere un nome adatto e inserire una breve descrizione nel box Title (evitate di inserire nomi alle immagini del tipo postimage03.jpgscreenshot20.jpg)

7. Inserisci un box per gli Articoli Correlati

Per permettere ai motori di ricerca di indicizzare tutti i contenuti del tuo blog, è necessario inserire un box Related Post (Articoli Correlati) in ogni articolo scritto. Non solo fornirai un utile suggerimento ai tuoi utenti, con conseguente aumento di pagine viste, ma permetterai ai motori di ricerca di completare più velocemente l’indicizzazione del tuo Blog.

Un plug-in utile a questo scopo è Yet Another Related Posts Plugin.

Abbiamo raccolto in questa guida, i principali “trucci” da utilizzare per rendere un blog SEF (Search Engine Friendly). Se conosci altre ottimizzazioni, ti invitiamo a segnalarcele tramite il box commenti in basso (se ritenute valide saranno inserite in questa guida).

Ti potrebbe interessare anche

  • Consigli e plug-in utilissimi, inoltre il tutto è molto semplice…grazie mille!

  • complimenti, molto esauriente!!! mi sei stato molto utile e le mie visite sono aumentate ottimizzando un po' il mio blog!… devo solo provare il punto 4… ti farò sapere

  • per replicare lo stesso effetto è necessario inserire alcune regole nel file .css

  • Una curiosità. Per i post correlati usi il plugin da te consigliato?
    Te lo chiedo perché lo uso anche io sul mio blog ma non ha l'anteprima delle immagini.

    Ti ringrazio in anticipo per la risposta.

  • Ciao, grazie per aver scritto questo post. Ho iniziato ad utilizzare wordpress da poco perciò non so ancora come ottimizzarlo bene per i motori di ricerca. Un tempo utilizzavo joomla ma devo dire che mi trovo molto meglio con WP.
    Ciao