Root di “qualsiasi” terminale Google Android

ottobre 4, 2010 No Comments »




Android, il sistema operativo mobile di casa Google, ha rappresentato in questi ultimi tempi una valida alternativa, se non migliore, al tanto chiacchierato iPhone OS. Grazie ad alcuni tool è possibile ottenere i permessi di root di qualsiasi terminale Android; il Sistema Operativo di casa Google è infatti basato su Linux con possibilità quindi di ottenere i permessi di amministratore (root).

Inizialmente la procedura di root era molto complicata e pericolosa, ma ultimamente grazie a specifici tool è possibile “rootare” il nostro terminale in pochi semplici passi. Le procedure che andrò a descrivere successivamente fanno decadere la garanzia; è quindi necessario prestare “molta attenzione” durante queste fasi.

  1. PROCEDURA 1 – Universal Androot

La prima procedura che andremo ad analizzare, permette di ottenere i permessi di amministratore in pochi semplici passi. E’ necessario infatti effettuare il download del programma, scegliere la versione di Android installata sul terminale e selezionare il pulsante Go Root.

Tra le altre opzioni che offre il programma, c’è la possibilità di effettuare un Soft Root temporaneo che funziona fino al Riavvio del Sistema (molto utile se si vuole provare qualche programma).

Di seguito i terminali supportati:

  • Google Nexus One (2.2)
  • Google G1 (1.6)
  • HTC Hero (2.1)
  • HTC Magic (1.5)
  • HTC Tattoo (1.6)
  • Dell Streak (2.1)
  • Motorola Milestone (2.1)
  • Motorola XT701
  • Motorola XT800 (2.1)
  • Motorola ME511
  • Motorola Charm
  • Motorola Droid (2.01/2.1/2.2 with FRG01B)
  • Sony Ericsson X10 (1.6)
  • Sony Ericsson X10 Mini (1.6)
  • Sony Ericsson X10 Mini Pro (1.6)
  • Acer Liquid (2.1)Acer beTouch E400 (2.1)
  • Samsung Galaxy Beam
  • Samsung galaxy 5 (gt-i5500)
  • Vibo A688 (1.6)
  • Lenovo Lephone (1.6)
  • LG GT540 (1.6)
  • Gigabyte GSmart G1305

2. PROCEDURA 2 – Unrevoked

Il secondo software che andremo ad analizzare, Unrevoked, permette di ottenere i permessi di root su gli ultimi terminali di casa HTC: EVO 4G, Hero, Wildfire, Aria, Desire, Droid Incredible.

Anche in questo caso la procedura è molto semplice:

1) Installare HTC Sync e procedere successivamente alla Disinstallazione;
2) Scaricare Unrevoked
3) Installare i driver per l’hboot via USB disponibili dal seguente link
4) Controllare che la batteria del telefono sia abbastanza carica (più del 50%)
5) Riavviare il cellulare e attivare la funzione “Debug USB” raggiungibile da Impostazioni, Applicazioni, Sviluppo
6) Avviare Unrevoked e il gioco è fatto!

Per qualunque problema vi invito a lasciare un commento nell’apposita sezione

Ti potrebbe interessare anche