Wardriving, ora più che mai!

febbraio 13, 2011 No Comments »




Per Wardriving si intende l’operazione di intercettare reti Wifi protette o non, ovvero trovare un Access Point, registrarne la posizione e pubblicarne le coordinate geografiche su un sito web. Ciò di solito viene fatto su un mezzo di trasporto, in abbinamento a un laptop e a un ricevitore Gps.

Esistono software specifici per ogni piattaforma e sistema operativo, quali: Netstumbler per Windows, Kismac per Apple, Kismet per Linux e Ministumbler per i PocketPC. Spesso chi infrange la sicurezza delle reti Wifi lo fa per avere un accesso gratuito a internet e navigare gratis a alta velocità, e in parte per accedere ai file personali.

Dall’altro lato esistono vari sistemi di sicurezza per le reti wireless, come l’IPsec, standard Ietf che rende sicuri tutti i protocolli a livello superiore quali Tcp, Udp, Icmp e Igmp, oppure il metodo WEP, una chiave da 40 o 104 bit concatenata a un vettore di inizializzazione da 24 bit che formerà una stringa da 64 o 128 bit che sarà elaborata dall’algoritmo Rc4 per ottenere la chiave di cifratura dati.

Purtroppo, nonostante tutto ciò, recentemente è stato creato un metodo statistico per ottenere il crack della chiave WEP a 128 bit (vi consigliamo di impostare una chiave WPA) attraverso un portatile di media potenza in meno di 2 minuti!

Basterà infatti armarsi di una distro Linux appositamente progettata (Back|track per esempio) e sniffare i pacchetti della connessione che vogliamo bucare; il resto lo dovete scoprire da soli!

Ti potrebbe interessare anche